Gruppo Beneteau

Dal pezzo CAD 3D alla produzione: act/cut, la chiave di svolta Beneteau per la contornatura dei pannelli di legno

Da più di 20 anni utilizzatore dei software Alma per il nesting e la programmazione, il gruppo Beneteau impiega act/cut per pilotare le macchine di contornatura e lavorazione dei componenti di legno in tutti i suoi siti di produzione in Francia e negli Stati Uniti. A partire dal 2009, Beneteau utilizza il nuovo modulo che rende direttamente lavorabile qualunque pezzo tridimensionale disegnato su CAD e razionalizza considerevolmente la preparazione dei pezzi in legno.

La sociétà

Il gruppo Beneteau, numero uno al mondo tra i costruttori di barche a vela, figura al giorno d’oggi anche tra i protagonisti europei nel mercato delle imbarcazioni a motore.
A partire dalla società storica Beneteau, l’attività del gruppo nel campo delle imbarcazioni da diporto ha conosciuto un notevole sviluppo negli ultimi decenni grazie a un’oculata ramificazione. Il risultato è un’ampia gamma di imbarcazioni a vela e a motore. Beneteau, Jeanneau, Lagoon e Prestige propongono più di 100 modelli di barche da 20 a 60 piedi e CNB è specializzata nella costruzione su misura di yacht di lunghezza superiore a 24 metri, destinati al diporto di altura. L’innovazione occupa un posto di rilievo fra le priorità del gruppo. All’interno di BJ Technologies, l’azienda di servizi del gruppo, il Servizio Informatico Industriale gioca un ruolo primario nell’utilizzo di nuovi strumenti CAD-CAM e di metodi innovativi.

Le esigenze

  • Razionalizzare ed unificare la programmazione delle macchine di contornatura legno (lavorazione di nesting e di finitura dei singoli pezzi) in tutti gli stabilimenti del gruppo.
  • Eliminare la programmazione supplementare da eseguire su un programma dedicato alla preparazione di pezzi singoli (lavorazioni di finitura).
  • Importare il file 3D dei pezzi in legno direttamente dal CAD al CAM e automatizzare l’assegnazione delle lavorazioni.
  • Ottimizzare l’utilizzo delle macchine impostando le lavorazioni dei pezzi in funzione delle loro caratteristiche operative.
  • Ridurre la perdita di materiale durante il nesting dei differenti pezzi in legno (circa 200.000 pannelli tagliati annualmente dal gruppo).

La soluzione

  • Il software act/cut (9 licenze ripartite in 3 stabilimenti) per l’ottimizzazione del nesting di pezzi in legno e la programmazione di tutte le contornatrici del gruppo (4 stabilimenti in Francia e negli USA), che opera a seconda dei differenti procedimenti (fresatura mono o bi-faccia dei nesting, lavorazioni sulle facce laterali e operazioni specifiche su pezzi singoli, fresatura di pannelli singoli o impilati, ripresa della fresatura, ecc.) e con diverse marche di macchine (CMS, Komo, Rover-Biesse).
  • Il modulo “Routing Tools Allocator” per l’applicazione automatica delle lavorazioni e degli utensili sui pezzi 3D importati dal CAD, indipendentemente dal sistema impiegato (Catia e ProE), mediante il riconoscimento automatico delle funzioni tecnologiche di base sulle 2 facce e sui fianchi.
Fin dal 1990 il gruppo Beneteau ha scelto Alma per ottimizzare il taglio dei pezzi in legno che formano le paratie e gli allestimenti interni delle imbarcazioni. In una logica di unificazione dei nostri mezzi di produzione, act/cut viene oggi utilizzato per programmare le fresatrici di 4 stabilimenti in Francia e USA. Il software gestisce una grande varietà di macchine e di processi : fresatura mono o bi-faccia dei nesting, lavorazioni sulle facce laterali e operazioni specifiche su pezzi singoli, fresatura di pannelli singoli o impilati, ripresa della fresatura ecc. L’introduzione nel 2009 del modulo act/wood che permette di applicare direttamente e automaticamente le lavorazioni ai pezzi CAD 3D ha semplificato considerevolmente il lavoro di preparazione e collocazione dei pezzi sulle macchine.

Benoit Mériau, Direttore Informatica Industriale, gruppo Beneteau

I vantaggi

  • Semplificazione del processo di programmazione grazie all’automazione delle lavorazioni sui fianchi e alle operazioni particolari sui pezzi singoli.
  • Riduzione degli interventi manuali e dei tempi di preparazione dei pezzi per la loro lavorazione.
  • Collocazione “intelligente” dei pezzi sulle macchine che permette un miglior utilizzo delle risorse.
  • Razionalizzazione della programmazione delle macchine di fresatura legno.
  • Maggiore versatilità dei programmatori CAM e migliore condivisione delle competenze.
  • Facilità nel programmare le macchine da stabilimenti lontani.
  • Risparmio di materiale con conseguente guadagno, grazie al nesting di pezzi assortiti.
  • Ottimizzazione dei flussi e maggior flessibilità della produzione ottenute grazie a nesting variabili in funzione degli ordini.

 

©2010 Alma

www.beneteau-group.com

Leggi anche