SaaS o uso con abbonamento: il futuro dei software CAD-CAM

Pubblicato su 17/02/2022

L’utilizzo di un’applicazione software in modalità SaaS (Software as a Service) è una tendenza attuale, su cui grandi operatori come Microsoft e Amazon Web Services si sono posizionati in prima linea con i loro servizi di cloud computing. Tra il 2019 e il 2020, il mercato mondiale delle applicazioni SaaS ha registrato un balzo in avanti del 18,5%, per attestarsi a 148,5 miliardi di dollari (+24,1% e 312 miliardi di dollari per tutti i servizi di cloud pubblico)[1].

Se il mercato SaaS è stato inizialmente trainato dalle applicazioni di gestione in senso ampio, i software industriali non sono oggi da meno. Precursore da diversi anni grazie all’offerta di componenti software di ottimizzazione (nesting) disponibili come web services, Alma investe costantemente in un’offerta SaaS adatta ai suoi svariati clienti: utenti finali, costruttori di macchine utensili o software editor. Queste soluzioni garantiscono una perfetta rispondenza alle loro esigenze funzionali, una massima disponibilità di utilizzo e una risposta mirata alle sfide economiche.

Almacam software as a service

Perché è vantaggioso utilizzare un software in modalità SaaS

Innanzitutto, cosa si intende esattamente per applicazione SaaS? Secondo la definizione fornita da Wikipedia, “Software as a service è un modello di servizio del software applicativo dove un produttore di software sviluppa, opera (direttamente o tramite terze parti) e gestisce un’applicazione web, mettendola a disposizione dei propri clienti via Internet (previo abbonamento)”. Aggiungiamo che le applicazioni SaaS sono sviluppate in modo nativo per essere utilizzate nel cloud; si dice pertanto che sono cloud-native (NCA). Permettono di accedere ai dati su diversi supporti (computer desktop, tablet, smartphone), preservando la coerenza delle informazioni.

I vantaggi delle soluzioni SaaS per l’utente sono numerosi, eccone i principali.

Il SaaS facilita la gestione dell’attività in un contesto di incertezze

Il software diventa un onere di esercizio e non un investimento (OPEX rispetto a CAPEX). I costi si adattano al livello dell’attività dell’azienda, sia al rialzo che al ribasso, dal momento che non vi è alcun impegno di durata. Nell’attuale contesto di scarsa visibilità per le aziende, il pagamento all’uso evita il ricorso a un finanziamento.

Il SaaS garantisce la costante evoluzione del software

L’applicazione è aggiornata costantemente dal fornitore ed è realizzata una sola operazione di upgrade della versione per tutti i clienti. Ciò offre la garanzia di usufruire delle nuove funzioni non appena sono sviluppate e di diminuire drasticamente i costi di aggiornamento. Per l’utente, questa operazione è trasparente, il suo costo è integrato all’uso.

Il SaaS permette di migliorare le prestazioni dei software rispetto a una soluzione “fat client” (o client pesante)

Nel Cloud, le potenze di calcolo sono adatte alle esigenze degli utenti. Questa gestione è facilitata dalle IaaS (Infrastructure as a Service). Allo stesso modo, nel campo specifico di Alma, oggi è possibile parallelizzare potentemente gli algoritmi tramite il FaaS (Function-as-a-service, come ad esempio con AWS Lambda o Microsoft Azure Functions). Questa tecnologia permette ad esempio di eseguire 100 operazioni come l’importazione di 100 file DXF, contemporaneamente e quindi di fare altrettanto per i tempi di elaborazione.

Il SaaS fornisce maggiore sicurezza

Gli attacchi con ransomware contro organizzazioni pubbliche e private sono in costante aumento e oggi sono perfettamente strutturati a causa del ransomware-as-a-service (RaaS). Nell’ambito di una soluzione SaaS, la sicurezza è garantita dal software editor sia da un punto di vista dell’architettura che per la parte software, poiché è lui che se ne assume la responsabilità senza che l’operatore industriale debba preoccuparsene.

Il SaaS facilita l’apprendimento del software

L’offerta SaaS si basa su software che sono stati interamente ripensati per facilitare il loro utilizzo e limitare i tempi di formazione.

Il SaaS facilita il supporto software

In caso di problemi presso un cliente, non è affatto necessario che quest’ultimo si renda disponibile, che si connetta alla sua postazione o passi per una procedura d’aggiornamento che potrebbe essere complicata e costosa.

Il SaaS semplifica la gestione delle licenze software

È semplicissimo aggiungere o eliminare utenti da un’applicazione SaaS tramite una console di gestione, poiché è il principio stesso di queste soluzioni, laddove invece in modo “fat client” l’acquisizione di nuove licenze talvolta passa per l’installazione del software.

Il SaaS risponde alle nuove sfide di mobilità

Con lo sviluppo dello smartworking, accelerato dalla crisi sanitaria, gli utenti devono poter accedere alle loro applicazioni sia in azienda che a domicilio. Il SaaS permette di soddisfare pienamente queste esigenze. Inoltre, per la maggior parte delle app, la postazione client non richiede requisiti particolari, permettendo dunque una riduzione dei costi di hardware.

In sintesi, il SaaS permette di diminuire i costi di esercizio diretti o indiretti di un software e di adattare le spese in funzione dell’uso e dell’attività dell’azienda.

Alma, un software editor CAD-CAM precursore nel SaaS

In qualità di editor di software industriali, Alma ha la particolarità di sviluppare e commercializzare sia componenti software, in particolare algoritmi di nesting (per altri editor di software CAM o ERP), che i software CAD-CAM che li integrano (per utenti finali industriali). Inoltre, sviluppando internamente i suoi componenti e software, Alma garantisce una completa padronanza dei suoi prodotti.

Algoritmi di ottimizzazione nel Cloud

Di conseguenza Alma si è interessata con molto anticipo alle possibilità del Cloud e propone da diversi anni un’offerta SaaS di componenti software con PWS e GWS, due servizi web algoritmici destinati a software editor che desiderano proporre una soluzione SaaS ai loro clienti. PWS è una library di nesting automatico, frutto di un’esperienza di 40 anni acquisita da Alma nel campo dell’ottimizzazione del taglio. GWS è uno strumento di importazione di file DXF, di pulizia e di analisi topologica dei pezzi in previsione della loro elaborazione in un software CAM. Grazie ai suoi algoritmi di ottimizzazione nel Cloud, Alma ha spinto il modello di Software as a Service all’estremo, poiché il costo del servizio dipende dalla quantità di nesting realizzati (PWS) o di file elaborati (GWS).

Il nesting on-demand tramite web

All’inizio del 2019, Alma varca una nuova soglia verso il SaaS con Nest&Cut, un’applicazione web di nesting automatico destinata agli operatori industriali. Con Nest&Cut, qualsiasi azienda operante nel campo del taglio di materiali piatti, ovunque nel mondo, può accedere semplicemente ai migliori algoritmi di nesting automatico allo scopo di ridurre i costi della materia prima, senza investire in una costosa soluzione client pesante. Accessibile previo abbonamento dopo un periodo di prova gratuito, Nest&Cut sfrutta tutta la potenza del Cloud per ottimizzare non solo i tempi di calcolo del nesting, ma anche il tempo di elaborazione e di pulizia automatica delle geometrie DXF trasferite dall’utente. Oggi, Nest&Cut conta centinaia di utenti e l’applicazione offre la possibilità di generare programmi ISO per le macchine di taglio a controllo numerico semplici.

Software CAD-CAM per la lavorazione lamiera con abbonamento

Con Almacam Pass, una nuova offerta con abbonamento senza impegno di durata, Alma propone a qualsiasi azienda una formula totalmente flessibile per programmare le macchine di taglio ed elaborare preventivi. Questo servizio con abbonamento adattato all’uso del software è la prima tappa che consentirà l’evoluzione della gamma di software CAD-CAM Almacam verso il SaaS o soluzioni ibride, conservando una modalità operativa “fat client / licenza software” classica, a cui sono ancora affezionati gli operatori industriali. Innanzitutto, in un contesto economico incerto, Almacam Pass offre la flessibilità di adattarsi all’andamento della propria attività, di evitare ingenti investimenti e di usufruire di un servizio tutto compreso.

Il SaaS per estendere l’offerta attorno all’Industria 4.0

Che si tratti di componenti algoritmici (nesting, importazione e elaborazione geometrica e da oggi calcolo del percorso degli utensili) o di software applicativi (CAD-CAM per il taglio e la robotica, gestione della produzione, ecc.), Alma proporrà sempre più soluzioni SaaS complementari alla sua gamma attuale di prodotti. Queste offerte ibride miglioreranno le prestazioni globali e estenderanno il perimetro delle funzioni dei prodotti di Alma. Ciò é già realtà con webQuote, un servizio web complementare al software di elaborazione dei preventivi per la lavorazione lamiera almaQuote, che permette ai committenti di mettere a disposizione dei loro clienti un portale web di acquisizione e gestione delle richieste di preventivodi facile utilizzo.

Prossimamente, Alma offrirà ai suoi clienti una suite completa di moduli SaaS estremamente efficienti che possono essere utilizzati indipendentemente o assemblati per una soluzione CAM personalizzata: automazione della produzione end-to-end, moduli per l’Industria 4.0, software CAM completo su misura, connessioni a applicazioni terze, simulazione, ecc.

Ciò è possibile grazie ad un’iniziativa di innovazione permanente e di investimento continuo. Ogni anno, Alma investe in media l’equivalente del 25% del suo fatturato di edizione in Ricerca e Sviluppo, uno sforzo che verrà ulteriormente accentuato negli anni a venire.

Il treno del SaaS è lanciato a tutta velocità

Il modello SaaS ad oggi ha dimostrato tutta la sua validità. I software editor investono massicciamente in questo campo per servire meglio gli utenti. Anche le reti di vendita indiretta si stanno adattando a questo nuovo modello economico che riduce il ciclo di vendita e procura tanto all’editor quanto agli utenti introiti ricorrenti a lungo termine. Permette inoltre di risolvere i problemi di integrazione, per concentrarsi su servizi a forte valore aggiunto, rafforzando contemporaneamente le competenze business.

Funzionali, organizzativi o economici, i vantaggi del modello SaaS sono pienamente compresi dai clienti e hanno decisamente la precedenza sui rischi percepiti (tasso di disponibilità, riservatezza dei dati nel cloud, ecc.). In questo senso, il Saas sembra avere la strada spianata, e Alma fa parte del plotone di testa: nell’ecosistema dei software industriali diventerà la norma,  a vantaggio di tutti gli stakeholder.

[1] Fonte: IDC Worldwide Semiannual Public Cloud Services Tracker